servizio clienti +39 0541.623760
servizio clienti clienti@viadurini.it
Carrello






ACQUISTI ASSICURATI
homify
archilovers
houzz
contract
SONO SICURO
confindustria
ssl


Ballerina di Vittorio Tessaro, scultura di ballerina in bronzo

Ballerina, scultura in bronzo raffigurante ballerina
  • Ballerina, scultura in bronzo raffigurante ballerina
  • Ballerina, scultura in bronzo raffigurante ballerina
  • Ballerina, scultura in bronzo raffigurante ballerina

Misure: 40 x 18 x 16 cm

Brand:Vittorio Tessaro
Codice:BALLERINA
.
Ballerina, scultura in bronzo raffigurante ballerina classica.

Anno : 2000
L'opera viene fornita con la firma del maestro Vittorio Tessaro, numerata e corredata di autentica dove se ne certifica la tiratura e l'originalità.

Lavorazione artigianale : tecnica di esecuzione con la fusione a cera persa
Il primo passo da realizzare è un bozzetto in creta in scala, che serva come guida per il lavoro.
Il passo successivo è modellare la statua in creta (armata all'interno per sostenere il peso dell'argilla ed evitare fratture) nelle dimensioni definitive.
Sulla scultura in creta viene fatto un calco per realizzare la cera (passaggio obbligatorio per la conseguente fusione in bronzo).
La modellazione della cera deve essere particolarmente accurata in tutti i dettagli, poiché è da essa che dipende l'aspetto finale della statua. Alla cera si applicano quindi una serie di segmenti, di tubicini di varie dimensioni, detti sfiatatoi, e dei chiodi come sostegni.
Su questa struttura "a porcospino" si stende quindi un altro strato di creta (detta "tonaca" o "camicia" o "forma"), dalla quale vanno lasciate spuntare le buche degli sfiatatoi.

Il modello così "acconciato" viene cotto in forno, a fuoco lento in modo da lasciar sciogliere e colare via, tramite gli sfiatatoi, tutta la cera.
Intanto il fuoco trasforma anche la tonaca in terracotta e la presenza dei chiodi di sostegno permette la creazione di un'intercapedine chiamata "anima" dove sarà colato il bronzo fuso.
Prima di procedere alla gettata finale si riveste il complesso con mattoni, creando la cosiddetta "cappa di fusione", rinforzata da legature con piastre in ferro.
La cappa viene calata in una fossa predisposta sotto le bocche della fornace da cui verrà versato il bronzo fuso.
Il bronzo, entrando nell'intercapedine, forma la statua, che ha uno spessore pari a quello della cera eliminata.

A questo punto, dopo qualche giorno di tempo lasciato per raffreddare il bronzo, si rompe il calco per estrarre la fusione che dovrà essere a sua volta lavorata ripulendola dalle impurità che ricoprono praticamente tutta la superficie della scultura.
Dopo ore, giorni, settimane o addirittura mesi di lavoro (che dipendono dalla dimensione dell'opera) con frese di varie misure e grado di rifinitura, viene posta a sabbiatura, dopodichè avviene l'ultimo passaggio che consiste nella fase di patinatura.
A questo punto l'opera può dirsi conclusa.

Vittorio Tessaro - Biografia

E' nato nel 1958 a Caldogno (Vicenza). Dopo essersi diplomato al liceo artistico di Valdagno (VI), ha sviluppato un'idea di scultura "sentita", libera e senza canoni, tale da permettergli sempre di esprimere la sue capacità in senso puro ed istintivo.
La conoscenza degli strumenti del modellare gli ha permesso di iniziare, per conto suo, una sorta di lunga paziente battaglia con la forma, che ha inteso persino rifiutare modelli illustri del passato: rifiutarli per non lasciarsene sopraffare.
Tessaro ha seguito il proprio istinto; e l'ha fatto a ragion veduta.
Ecco i due temi fondamentali del suo discorso plastico: i nudi e gli animali. Tessaro li ha affrontati con assoluta schiettezza, soprattutto negli animali - tori e cavalli - egli si è sentito di calare la sua energia gestuale, la sua interna forza primaria. Fremito delle dita; rapidi colpi di stecca; un aggredire quasi la materia.
Ne sono usciti dei pezzi di prim'ordine: bronzi e bronzetti caricati al massimo di dinamismo immediato.
Vittorio Tessaro ha svolto esperienze lavorative in città estere realizzando sul posto alcune fra le sue opere più significative. La partecipazione a molteplici mostre personali,collettive e a concorsi anche a livello europeo, ha dato l'opportunità di essere conosciuto ed apprezzato dal pubblico e dalla critica consentendogli l'accesso a collezioni pubbliche e private nonchè garantendogli l'esposizione permanente di proprie opere presso diverse gallerie d'arte in particolar modo in Italia e Francia.
Vittorio Tessaro che lavora professionalmente da tantissimi anni con sculture on bronzo, in terracotta e altri materiali plastici, vive ed opera a Vicenza.

Ultimi prodotti visualizzati

Vittorio Tessaro

Ballerina, scultura in bronzo raffigurante ballerina

Vuoi un preventivo personalizzato?